Le Spose del Teatro Verdi di Pisa

Le Spose del Teatro Verdi di Pisa

GiuliaB Luxury Agency è stata coinvolta anche quest’anno nell’organizzazione del lancio della nuova collezione abiti da sposa firmata Camelia Spose che si terrà a Villa Baciocchi l’11 Novembre 2017. Ma in attesa dei nuovi abiti, mentre noi perfezioniamo ogni dettaglio organizzativo, vi prepariamo all’evento raccontandovi come si è sviluppata la sfilata precedente, di cui abbiamo anche in questo caso curato l’organizzazione..

Nella preparazione di un matrimonio ci sono alcuni elementi che acquisiscono grande rilevanza e diventano inevitabilmente i protagonisti dell’evento stesso. Tra tutti vi è sicuramente l’abito indossato dalla sposa, che spesso detta anche il contesto stesso del matrimonio; come se anche le scenografie, gli allestimenti, gli stessi dettagli rappresentassero un richiamo a quei tessuti che la sposa ha spesso scelto con cura e spesso sognato fin da bambina.

L’abito della sposa suggerisce l’essenza stessa di chi lo indossa che si rispecchia ridondante in tutto il matrimonio.

Per celebrare questo importante elemento abbiamo scelto una location di eccellenza, raffinata ed elegante: il foyer del Teatro Verdi di Pisa.

Oggi infatti il Teatro ospita un gruppo di attori (attrici se vogliamo essere puntigliosi) un po’ particolare: le teatranti che prenderanno parte a questa opera arrivano nel pomeriggio e come vere e proprie artiste sono accolte e condotte dal nostro staff verso i camerini, dove si prepareranno per la loro entrata in scena.

Nella sala principale disponiamo in una lunga scia rettilinea un morbido tappeto corvino, a contrasto con il colonnato avorio ed i morbidi tovagliati. Sui tavoli, scintillanti bicchieri di cristallo riflettono il candore della sala, concentrando l’attenzione su quell’unico tocco di colore deciso, così forte da non riuscire a passare inosservato: è la passerella perfetta per  collezione di Camelia Spose, una collezione delicata e tenue come un fiore, che non a caso porta il titolo di “Infiorescenza”.

Come in un vero matrimonio, anche in questo caso i dettagli si accordano minuziosamente agli abiti proposti: prima che gli ospiti facciano il loro ingresso in sala disponiamo piccoli cadou di saponi alle essenze di uliveti toscani impreziositi da piccole rose essiccate, il cui profumo spandendosi nell’aria ci riconduce con delicatezza al tema della sfilata stessa.

Anche le acconciature delle spose si conciliano alle linee morbide e preziose degli abiti proposti, sottolineando l’importanza di creare un fil rouge tra ciò che si indossa, la location che è stata scelta ma soprattutto l’essenza e la personalità che caratterizza la sposa. Questa armonia è ricreata direttamente in sala dalle mani dell’ hairstylist Marco Codoni sotto lo sguardo attento del pubblico.

 

Ad un cenno di Giulia le luci si abbassano, una musica dolce si spande nell’aria e la passerella si anima delle squisite linee di “Infiorescenza”: i tessuti leggeri abbracciano i corpi delle modelle come le corolle di un fiore e piccoli pistilli lucenti si inseguono sui corpetti, racchiusi da piccoli petali come dentro ad uno scrigno prezioso. Le ampie gonne candide frusciano a contatto con il tappeto corvino in tutta la loro eleganza, enfatizzate dai tocchi di colore dei gioielli di puro artigianato toscano creati da Valentina Virgili.

E’ già tempo di saluti quando Chiara di Camelia Spose, circondata dalle sue creazioni, raggiunge la passerella per i ringraziamenti. E al suo fianco, immancabili, ci siamo anche tutte noi.

Rispondi